PARPi NEI TUMORI DELLA MAMMELLA E DELL’OVAIO IN EMILIA ROMAGNA: EVIDENZE E ACCESSO

Inizio: 14-04-2021 - Fine: 17-04-2021

Chiusura iscrizioni: 14-04-2021


Formazione a distanza - Crediti ECM: 4.5


Ore previste: 3.00 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Allergologia ed immunologia clinica
Genetica medica
Oncologia
Radioterapia
Chirurgia generale
Chirurgia toracica
Ginecologia e ostetricia
Anatomia patologica
Medicina nucleare
Radiodiagnostica

Farmacista:
Farmacia ospedaliera

Biologo:
Biologo

Infermiere:
Infermiere

Ostetrica/o:
Ostetrica/o

Tecnico sanitario di radiologia medica:
Tecnico sanitario di radiologia medica

Tecnico sanitario laboratorio biomedico:
Tecnico sanitario laboratorio biomedico

Leggi tutto
Leggi meno

Descrizione

Il tumore mammario è la forma di cancro più diffusa in Italia, ogni anno ne vengono diagnosticati oltre 47.500 casi. È inoltre la principale causa di morte nelle donne in Italia e nel mondo. Le neoplasie epiteliali dell’ovaio rappresentano il 30% dei carcinomi del tratto genitale femminile e costituiscono la 4 causa di morte per neoplasia maligna nel sesso femminile nei paesi industrializzati, anche a causa della diagnosi tardiva che nei due terzi dei casi avviene nello stadio avanzato della malattia.

I farmaci inibitori dell’enzima poli-ADP-ribosio polimerasi (PARP), rappresentano una nuova soluzione terapeutica impiegabile nel trattamento del carcinoma ovarico e del tumore al seno in quanto “colpiscono” principalmente le cellule prive della proteina BRCA1 funzionale. La famiglia di enzimi PARP svolge infatti un ruolo fondamentale nel riparo delle rotture a singolo filamento del DNA, permettendo così alla cellula di sopravvivere pur in presenza di pericolose alterazioni genetiche. Il blocco farmacologico di questi enzimi permette la formazione di ulteriori rotture a doppio filamento del DNA le quali conducono ad una grave instabilità genomica a cui la cellula risponde attivando la morte cellulare programmata.

Con questo corso, quindi, ci si intende focalizzare sul ruolo dei parp-inibitori nel trattamento delle neoplasie dell’ovaio e della mammella, fornendo al contempo gli elementi chiave in grado di indirizzare verso una scelta terapeutica ragionata e appropriata.

Programma scientifico