LA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE CON CARCINOMA UROTELIALE - EVENTO RES -

Inizio: 23-06-2022 - Fine: 26-06-2022

Chiusura iscrizioni: 22-06-2022


Formazione residenziale - Crediti ECM: 2.0


Ore previste: 2.00 – Posti disponibili: 28 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Endocrinologia
Genetica medica
Medicina interna
Nefrologia
Oncologia
Radioterapia
Chirurgia generale
Urologia
Anatomia patologica
Farmacologia e tossicologia clinica
Laboratorio di genetica medica
Medicina nucleare
Radiodiagnostica
Direzione medica di presidio ospedaliero
Cure palliative

Farmacista:
Farmacia ospedaliera
Farmacia territoriale

Biologo:
Biologo

Fisico:
Fisica sanitaria

Infermiere:
Infermiere

Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare:
Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare

Tecnico sanitario di radiologia medica:
Tecnico sanitario di radiologia medica

Tecnico sanitario laboratorio biomedico:
Tecnico sanitario laboratorio biomedico

Leggi tutto
Leggi meno

Descrizione

Scheda del corso

Il carcinoma vescicale è il tumore più frequente della vescica, e comprende l'insieme delle neoplasie maligne che originano dal tessuto epiteliale della vescica urinaria, l’urotelio. Negli Stati Uniti d'America l'incidenza assoluta si attesta a circa 71.000 nuovi casi ogni anno e il numero di decessi annui di circa 15.000. L’ urologia oncologica ha conosciuto nell’ultimo decennio un notevole sviluppo dell’attività multidisciplinare che ha coinvolto urologi, oncologi, radioterapisti e medici nucleari nel trattamento sempre più complesso dei tumori dell’apparato urogenitale.

In Italia nel periodo 2006-2009 il tumore della vescica è risultato al 4° posto in termini di frequenza fra i maschi con il 9,0% del totale delle diagnosi tumorali, mentre nelle donne è all’11° posto con il 2,7%; in termini di mortalità ha rappresentato il 4,9% del totale dei decessi neoplastici nei maschi e l’1,8% nelle femmine.

L’innovazione delle tecniche chirurgiche, radioterapiche ed il maggior numero di farmaci oggi disponibili rendono necessaria una rivisitazione dei percorsi diagnostico-terapeutici delle neoplasie urologiche. Anche in campo di neoplasie uro-genitali il ruolo delle alterazioni geniche emerge progressivamente ed esistono crescenti evidenze di un ruolo per la medicina di precisione.

L’evento si pone come obiettivo l’approfondimento delle recenti acquisizioni in tema di tumori dell’urotelio, per una miglior gestione della patologia.

Scheda Faculty

COGNOME NOME LAUREA DISCIPLINA CITTA'
BRUNELLI MATTEO Medicina e chirurgia Anatomia patologica Verona (VR)
BRUNI ALESSIO Medicina e chirurgia Radioterapia Modena (MO)
BUTI SEBASTIANO Medicina e chirurgia Oncologia, Urologia Parma (PR)
DE GIORGI UGO FEDERICO FRANCESCO Medicina e chirurgia Oncologia, Medicina nucleare Meldola (FC)
DOMINICI MASSIMO Medicina e chirurgia Ematologia Modena (MO)
MASINI CRISTINA Medicina e chirurgia Oncologia Reggio Emilia (RE)
PINTO CARMINE Medicina e chirurgia Oncologia Reggio Emilia (RE)
SABBATINI ROBERTO Medicina e chirurgia Oncologia, Ematologia Modena (MO)
VITALE MARIA GIUSEPPA Medicina e chirurgia Oncologia Modena (MO)

Programma scientifico

La gestione clinica del paziente con carcinoma uroteliale

23 giugno 2022

Rechigi Park Hotel

Via Emilia Est, 1581, 41122 Modena MO

Evento residenziale con accreditamento ECM nazionale

RESPONSABILE SCIENTIFICO: dott. Roberto Sabbatini

PROGRAMMA

Moderatori: R. Sabbatini, M. Dominici, C. Pinto

14.00 Introduzione

14.10 La classificazione molecolare è oggi applicabile in pratica clinica? Mattero Brunelli

14.25 Il trattamento integrato di Bladder-sparing (“trimodale”): una realtà? Alessio Bruni

14.40 La terapia sistemica nella malattia localizzata Maria G Vitale

14.55 La neoplasia dell’alta via escretrice: un’altra malattia? Sebastiano Buti

15.10 Discussione sui temi trattati

15.30 La terapia sistemica nel carcinoma uroteliale metastatico nel 2022 Cristina Masini

15.45 Nuovi target terapeutici (anti-FGFR, ADC anti-nectina, …) Ugo De Giorgi

16.00 Discussione sui temi trattati

16.15 Chiusura

 

Programma scientifico