LA SORVEGLIANZA DOMICILIARE DEI PAZIENTI ONCOLOGICI AFFETTI DA PATOLOGIA ONCOLOGICA POLMONARE IN TERAPIA C/O IL DH ONCOLOGICO, PER L'ANTICIPAZIONE E IL TRATTAMENTO PRECOCE DI EVENTI CLINICI POTENZIALMENTE GRAVI

Inizio: 21-12-2021 - Fine: 24-12-2021

Chiusura iscrizioni: 21-12-2021


Formazione a distanza - Crediti ECM: 4.5


Ore previste: 3.00 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Allergologia ed immunologia clinica
Genetica medica
Malattie dell'apparato respiratorio
Medicina interna
Oncologia
Radioterapia
Chirurgia generale
Chirurgia toracica
Anatomia patologica
Anestesia e rianimazione
Farmacologia e tossicologia clinica
Laboratorio di genetica medica
Medicina nucleare
Microbiologia e virologia
Patologia clinica
Radiodiagnostica
Igiene, epidemiologia e sanità pubblica
Medicina generale (medici di famiglia)
Direzione medica di presidio ospedaliero
Organizzazione dei servizi sanitari di base
Cure palliative
Epidemiologia

Farmacista:
Farmacia ospedaliera
Farmacia territoriale

Biologo:
Biologo

Fisico:
Fisica sanitaria

Infermiere:
Infermiere

Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare:
Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare

Tecnico sanitario di radiologia medica:
Tecnico sanitario di radiologia medica

Tecnico sanitario laboratorio biomedico:
Tecnico sanitario laboratorio biomedico

Leggi tutto
Leggi meno

Descrizione

Scheda del corso

La telemedicina consente inoltre l’accesso alle visite anche a pazienti che, per diverseragioni, faticano a recarsi in ospedale o nello studio del medico, o che vivono in aree malcollegate ai centri di cura. Inoltre, i consulti a distanza si sono rivelati essenziali in questoperiodo di emergenza sanitaria, per poter portare avanti le sperimentazioni cliniche chealtrimenti si sarebbero dovute interrompere.I pazienti affetti da patologi polmonare risultano sotto questo aspetto ancora più fragili e inparticolare i sintomi respiratori configurano spesso una situazione clinica critica anche solonella percezione soggettiva. Questa categoria di pazienti necessita pertanto di unasorveglianza domiciliare ancora più intensa e specifica.C’è però anche un altro lato della medaglia. Non tutti i pazienti dispongono dellatecnologia necessaria–anchesolo una semplice linea internet–per poter usufruire deiservizi di telemedicina, o magari non hanno le capacità per utilizzare tali strumenti,condizione particolarmente frequente nelle persone più anziane, anche se sempre conmaggior frequenza le persone in questa fascia d’età hanno un buon rapporto con latecnologia. C’è quindi il rischio che un servizio nato per raggiungere un numero ampio dipersone crei in realtà differenze nella popolazione, con la possibilità di “lasciare indietro”alcune categorie già svantaggiate, come per esempio i più poveri, gli anziani o chi vive incontesti sociali disagiati.Questo quindi presuppone una forte coordinazione da parte del reparto/DH di Oncologiache possa attuare correttivi finalizzati a equilibrare l’accesso a tale strumento.Aspetto ancora critico rimane poi la coordinazione tra le varie figure sanitarie che orbitanoattorno al paziente per accedere alle informazioni e definire eventuali interventi precoci.Questo incontro cerca di affrontare tutti questi aspetti e di porre le basi ad un progettofattivo di Sorveglianza domiciliare per ora orientato sui pazienti affetti da tumorepolmonare per poi estendere questa esperienza anche alle altre patologie oncologiche

Scheda Faculty

COGNOME NOME DISCIPLINA AFFILIAZIONE CITTA'
FABBRI ALESSANDRO Malattie dell'apparato respiratorio Dirigente medico U.O.Pneumologia Ospedale San Jacopo AUSL Toscana Centro Pistoia (PT)
IANNOPOLLO MAURO Oncologia Dirigente medico U.O. Oncologia Ospedale SS. Cosma e Damiano - AUSL Toscana Centro Pescia (PT)
LIMATOLA ELVIRA Biotecnologie Clinical Data Manager AUSL Toscana Centro Firenze (FI)
MARGELLI MARIELLA Scienze infermieristiche Coordinatore infermieristico Oncologia San Jacopo AUSL Toscana Centro Pistoia (PT)
OSTERI FABIO Scienze infermieristiche Coordinatore infermieristico Oncologia Ospedale SS Cosma e Damiano AUSL Toscana Centro Pescia (PT)
PIANTINI PAOLO Medicina interna Medico di medicina generale AUSL Toscana Centro Firenze (FI)
VANNUCCI FRANCO Allergologia e Immunologia Clinica Direttore U.O.Pneumologia Ospedale San Jacopo AUSL Toscana Centro Pistoia (PT)

Programma scientifico

La Sorveglianza domiciliare dei pazienti oncologici affetti da Patologia Oncologica polmonare in terapia c/o il Dh Oncologico, per l'anticipazione e il trattamento precoce di eventi clinici potenzialmente gravi".

FAD WEBINAR

21 dicembre 2021

RESPONSABILE SCIENTIFICO dott. Mauro IannopolloWebinar 

PROGRAMMA

15.00-15.3 Update sul trattamento del NSCLC (non small CellLungcancer ) con farmaci Target,immunoterapici, chemioterapici e terapia di combinazione (Mauro Iannopollo)

15.30-16.00 “Electronic patient-reported symptoms”: impatto sulla sopravvivenza(Mauro Iannopollo)

16:00-16.30 PNRR (Missione 6, Componente 1):investimenti per implementazione della medicinaterritoriale e telemedicina) (Franco Vannucci)

16:30-17.00 Ruolo del DH Oncologico-Strumenti di sorveglianza dei pazienti in trattamento c/o il DHOncologico (Mariella Margelli-Fabio Osteri)

17.00-17.30 Interconnessione con l’UO diPneumologiadurante la terapia (Alessandro Fabbri)

17-30-18.00 Interconnessione con territorio MMG/Cure Palliative nel setting(Piantini)

18.00-18.30 Raccolta ed elaborazione Eventi/Dati (Elvira Limatola-Mauro Iannopollo)

18.30-18.45 Discussione generale Mauro Iannopollo

Programma scientifico