MEET THE PROFESSOR IN THORACIC ONCOLOGY QUANDO LA RICERCA NON SI FERMA NONOSTANTE TUTTO

CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI

Inizio: 06-05-2021 - Fine: 10-10-2021

Chiusura iscrizioni: 06-05-2021


Formazione a distanza - Crediti ECM: 12.0


Ore previste: 8.00 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Genetica medica
Geriatria
Malattie dell'apparato respiratorio
Medicina interna
Oncologia
Radioterapia
Chirurgia generale
Chirurgia toracica
Anatomia patologica
Anestesia e rianimazione
Medicina nucleare
Patologia clinica
Radiodiagnostica
Medicina generale (medici di famiglia)
Direzione medica di presidio ospedaliero
Cure palliative

Farmacista:
Farmacia ospedaliera

Biologo:
Biologo

Fisico:
Fisica sanitaria

Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare:
Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare

Tecnico sanitario di radiologia medica:
Tecnico sanitario di radiologia medica

Tecnico sanitario laboratorio biomedico:
Tecnico sanitario laboratorio biomedico

Leggi tutto
Leggi meno

Descrizione

Il trattamento del tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC) nell’ultima decade ha fatto enormi passi avanti e la ricerca in tale ambito rappresenta una realtà in continua evoluzione. Nonostante ciò, il carcinoma polmonare continua ad essere la prima causa di morte per cancro negli uomini e la seconda nelle donne ed il suo trattamento non può prescindere da un approccio multidisciplinare che coinvolga tutti gli specialisti del settore. Con l’introduzione in pratica clinica dell’immunoterapia e delle “targeted therapies” abbiamo assistito ad una vera rivoluzione nello scenario terapeutico del carcinoma polmonare. Per la scelta del miglior percorso terapeutico del paziente, è oggi fondamentale una corretta definizione del profilo molecolare del tumore. Tale caratterizzazione molecolare deve essere rivolta alle alterazioni clinicamente rilevanti con un immediato risvolto in clinica (PD-L1, EGFR, BRAF, ALK, ROS1), ma deve riguardare anche altre alterazioni molecolari che nel prossimo futuro saranno nuovi target terapeutici (KRAS, RET, MET, NTRK, HER2, etc). Verosimilmente lo scenario terapeutico futuro del NSCLC si arricchirà sempre di più di approcci integrati, soprattutto nella malattia early stage, e di nuove prospettive terapeutiche. Le novità terapeutiche riguardano finalmente anche le neoplasie toraciche meno frequenti (SCLC, mesotelioma, neoplasie del timo e NET), nella lotta contro le quali abbiamo sempre più armi. L’obiettivo di questo evento è quello di fare una panoramica sullo stato dell’arte, sulle novità practice changing e sulle prospettive future del trattamento del tumore del polmone e delle altre neoplasie toraciche, dimostrando che nonostante la pandemia la ricerca in oncologia non si è fermata. L’evento vuole inoltre focalizzare l’attenzione sulle nuove prospettive della ricerca traslazionale nel NSCLC, alla luce delle più recenti evidenze scientifiche internazionali.

Programma scientifico